Salta al contenuto

Fondo di garanzia

La garanzia pubblica che facilita l'accesso
al credito delle PMI e dei Professionisti.

In vigore le nuove disposizioni operative, disciplina transitoria per i parametri dimensionali

Dal 15 ottobre sono in vigore le nuove disposizioni operative, approvate con decreto del Ministero dello sviluppo economico del 21 dicembre 2017, che prevedono il riordino della disciplina in materia di condizioni e cause di inefficacia della garanzia del Fondo (Circolare n. 10/2018).

Le nuove disposizioni stabiliscono, tra l’altro, il trasferimento all’impresa beneficiaria dell’onere relativo alla verifica del possesso dei parametri dimensionali di PMI. A tal proposito, per facilitare l’operatività in fase di prima applicazione, il Consiglio di gestione del Fondo ha previsto una disciplina transitoria che, fino al 15 dicembre prossimo, consente di presentare le domande utilizzando anche la procedura in vigore fino al 14 ottobre (Circolare n. 12/2018).

Di conseguenza, utilizzando la versione dell’Allegato 4 in vigore fino alla medesima data, le banche e i confidi richiedenti possono assumersi l’onere della suddetta verifica e dell’eventuale trasmissione della documentazione necessaria per l’attivazione della garanzia o il controllo documentale. Se i richiedenti utilizzano tale opzione, qualora non siano inviati i predetti documenti o venga verificato che l’impresa non è in possesso del requisito di PMI, il Gestore avvierà nei confronti richiedenti stessi il procedimento di inefficacia della garanzia.

Circolare n. 12/2018
Circolare n. 10/2018
Disposizioni operative in vigore dal 15 ottobre 2018
Semplificazione procedure di attivazione – sintesi delle modifiche

Vai all'elenco news